LETTERA APERTA ALLA POPOLAZIONE. IL SINDACO.

Pubblicata il 25/03/2020

Sorgono, 25 marzo 2020

 
Lettera aperta alla popolazione
 
Mi rivolgo alla comunità sorgonese per rassicurarla in ordine ai contenuti di una nota da me trasmessa all’Azienda Sanitaria Regionale in relazione alla circostanza che un dipendente di questo Ente, non residente a Sorgono, è risultato positivo al test COVID-19.
Informazione di cui siamo venuti a conoscenza ieri mattina a seguito di un comunicato pubblico del Sindaco di Aritzo, coniuge della stessa. Ad entrambi formulo gli auguri dell’intera comunità per una pronta guarigione.
La comunicazione all’Autorità Sanitaria era doverosa per il ruolo istituzionale che rivesto ed anche alla luce del fatto che la dipendente era presente in servizio in data 11 Marzo u.s..
Quindi nell’interesse del personale dell’Ente e di tutta la comunità andava prodotta, evidenziando anche situazioni cagionevoli di salute pregresse, al fine di consentire all’Autorità preposta di poter verificare quanto dovuto.
Purtroppo il contenuto della nota è stato trasmesso attraverso la chat whatsapp e stiamo verificando come ciò sia potuto accidentalmente accadere, mentre ci siamo attivati immediatamente per bloccarne la diffusione, consapevoli che lo strumento utilizzato purtroppo non permette alcun intervento riparatorio.
La circostanza ha generato ovviamente nella comunità apprensione, e nei dipendenti comprensibile  amarezza e rabbia, vedendosi pubblicamente esposti come possibili untori del virus. E per quel che conta la circostanza  ha provato moltissimo anche me…
Ho contattato ieri pomeriggio ed in serata ciascun dipendente per esplicitargli la dinamica dell’accaduto, assumendomi la responsabilità nelle more degli accertamenti che saranno comunque fatti.
Invito chiunque abbia ricevuto copia del documento - attraverso il canale della chat- a non diffonderlo ulteriormente, contenendo lo stesso dati personali per i quali è vietata la diffusione, infrazione che costituisce un illecito sanzionabile.
Ritengo però doveroso precisare a tutta la comunità che ad ieri, data della comunicazione all’Azienda Territoriale Sanitaria, nessun altro dipendente del Comune di Sorgono ha manifestato le sintomatologie tipiche del contagio dal virus COVID-19. E che i sintomi influenzali, accennati per alcuni di loro nella nota richiamata, sono antecedenti alla data dell’11 marzo e comunque già completamente riassorbiti.
Colgo l’occasione per comunicare che in osservanza delle disposizioni del Presidente del Consiglio dei Ministri e delle disposizioni del Governo già da lunedì il personale dell’Ente presta la propria attività lavorativa in lavoro agile, ossia da casa, o in alternativa utilizza lo strumento delle ferie pregresse e/o del congedo e che pertanto gli Uffici Comunali risultano chiusi per il momento fino alla data del 2 Aprile, salvo ulteriori proroghe per il prolungarsi dell’emergenza sanitaria nazionale.
Restano comunque aperti, come servizi essenziali, l’ufficio della polizia locale ai numeri telefonici 0784 622532 / 622542 e l’ufficio dei servizi sociali ai numeri telefonici 0784 622538 / 622529, ai quali è possibile rivolgersi per ogni eventuale necessità.
Mi appello ancora una volta a tutti voi affinché vengano rispettate le prescrizioni dettate dalle ordinanze nazionali e regionali, e vi invito a rimanere nelle vostre abitazioni e nell’eventualità di dover uscire da casa ad utilizzare tutte le precauzioni del caso
Vi saluto cordialmente con un affettuoso abbraccio.
Il Sindaco
Giovanni Arru

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto